DECRETO MILLE PROROGHE (D.L. 196/2019) - SCATTA LA MODIFICA ALL’ART. 7 DEL DPR 462/01

Il Decreto Mille proroghe 2019, promulgato il 31/12/2019, introduce rilevantissime novità per quanto riguarda le procedure di richiesta e registrazione degli impianti elettrici di messa a Terra, già determinate dal DPR 462/01, e stabilisce anche un tariffario nazionale, che gli Organismi Notificati devono applicare dal 01 Gennaio 2020. L’art. 36 del Mille Proroghe 2019 modifica l’art. 7 del D.P.R. 462/01 a cui aggiunge tutta la nuova procedura per la digitalizzazione e la trasmissione dei dati delle Verifiche all’INAIL, che sta predisponendo la Banca Dati informatizzata delle Verifiche. Le novità principali sono le seguenti: - Il Datore di Lavoro dovrà comunicare tempestivamente alla Banca Dati INAIL il nome dell’Organismo Notificato incaricato della Verifica; - L’Organismo Notificato incaricato deve corrispondere all’INAIL una quota, ovvero il 5% della tariffa definita; - Le Tariffe per gli Obblighi di Verifica applicate dall’Organismo sono individuate dal decreto del Presidente dell’Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro (ISPESL) con il Decreto 7 luglio 2005. Molti sono ancora i punti da chiarire per quanto riguarda questo Decreto: ci riserviamo a breve ulteriori interventi di chiarimento.